By | 14/07/2020
Come aprire agenzia di viaggi online

Aprire un’agenzia di viaggi

Tempo di viaggi. Tempo di vacanze. Che si avvicini la stagione estiva o ci si trovi in altri periodi dell’anno, spesso ci si interroga su cosa poter fare, o dove recarsi, per prendersi una meritata vacanza dopo un anno di lavoro, o anche solo una pausa di relax dalla frenesia quotidiana.

C’è chi si affida alla propria indole e capacità da tour operator facendo da sé, e chi, invece, preferisce affidarsi a professionisti del settore, come le agenzie di viaggio. Professionisti che si possono trovare oggi come oggi, non soltanto in una sede fisica, ma sempre più nelle tante agenzie di viaggio online.

Una nuova frontiera che offre soluzioni ottime per prenotare e organizzare il proprio itinerario turistico, al di là di valigie e trolley da portare con sé. Le agenzie online sono ormai diffuse quasi quanto quelle fisiche, ma come si apre un’agenzia di viaggi?

Requisiti per aprire un’agenzia di viaggio

Oggigiorno, grazie al web, chiunque può decidere di mettersi in proprio. I requisiti principali e le pratiche burocratiche per aprire un’agenzia viaggi riguardano soprattutto la forma giuridica:

  • Società di persone
  • Società di capitali
  • Ditta individuale

Per avere i requisiti per aprire agenzia viaggi on line bisogna in primo luogo iscriversi alla Camera di Commercio e all’Agenzia delle Entrate, ottenendo così Partita Iva e il numero REA necessari per poter esercitare la professione.

Importante è la nomina di un direttore tecnico, a meno che non lo siate già voi avendo fatto il corso.Il Direttore tecnico incarna la figura chiave dell’agenzia poiché ha, generalmente, doti organizzative e amministrative, dimestichezza con gli strumenti informatici, conoscenze delle lingue straniere, doti creative e commerciali. La direzione di un’agenzia implica anche conoscenze a livello legislativo e geografico.

Se l’agenzia è una ditta individuale, ci si può nominare direttore tecnico senza dover prendere necessariamente una figura esterna, inoltre è possibile formarsi seguendo corsi di aggiornamento e approfondimento tenuti da enti specifici.

Cosa serve per aprire agenzia di viaggi

Da cosa non può prescindere una buona agenzia di viaggi? Dall’avere un buon agente! Questo deve assolutamente avere una conoscenza approfondita della geografia di tutte le parti del mondo.

Un buon agente ha predisposizione ai rapporti umani, possiede capacità commerciali e conoscenze minime nella gestione dei social network, per poter affermare e far conoscere la sua agenzia di viaggi online più facilmente dai potenziali clienti.

Costi e guadagni di un’agenzia viaggi da casa       

I costi per aprire un’agenzia di viaggi online, rispetto a una con una sede fisica, sono più convenienti. L’investimento è molto più contenuto e si potrà contare sui milioni di italiani che ogni giorno si affidano al web per il turismo. Secondo uno studio dell’Ansa sono addirittura ben 5 milioni quelli che acquistano online tutto ciò che riguarda le vacanze.

I costi iniziali da sostenere sono sui 3 / 4mila euro per le pratiche burocratiche, cui dovrete aggiungere:

  • Un’ottima connessione internet con contratto business
  • Tutto il necessario per lavorare da casa, dal pc, alla stampante, ai mobili
  • Un sito web attraente con un ottimo software gestionale

per un totale di almeno altri 4.000 euro. Diciamo che, per stare sicuri, spendere meno di 10.000 euro è abbastanza difficile se si vuole proporre un servizio di un certo livello. Sarebbe utile, inoltre, fare un corso di marketing per attirare i potenziali clienti.

Il rischio del fare impresa è una cosa da tenere in conto, come in tutti i settori, il guadagno dipende molto dalle circostanze contingenti, come ultimamente il covid ci ha mostrato, oltre che dalle stagioni climatiche.

Viaggi di nicchia e pacchetti

Per guadagnare e rientrare dell’investimento più rapidamente, volendo ci si può affermare più facilmente restringendo il campo dell’offerta, proponendosi a una clientela di nicchia, che predilige prenotare online viaggi alternativi e più particolari.

Gli agenti online possono anche creare dei pacchetti in offerta, proponendo soluzioni turistiche diversificate a secondo degli utenti, dall’età, dei gusti.

Più ci si saprà rendere attraenti e originali, diversificandosi dalle altre agenzie, con proposte anche economicamente allettanti, più ovviamente si riuscirà a ottenere guadagni e commissioni gratificanti.

Al di là dei costi complessivi da sostenere, le competenze in questo campo sono fondamentali. Non tutti possono improvvisarsi agenti di viaggio, ma tutti possono ambire a eccellere in questa professione qualora lo si desideri.

Affermarsi come tour operator viaggi incoming

Si tratta di un modo di fare turismo di nicchia e che permette di proporre pacchetti specifici, in luoghi ben conosciuti, ovvero quelli del proprio Paese.

Le agenzie di viaggi incoming, o di turismo inbound, offrono pacchetti, solo in entrata per la propria nazione, nel nostro caso l’Italia, sia a stranieri che ad altri italiani. Ci si può specializzare per esempio nel proporre offerte solo a studenti, a gruppi di over 60, sposini in luna di miele, a chi vuole fare viaggi d’arte, le possibilità, grazie al nostro meraviglioso Paese, sono infinite.

Come aprire un’agenzia di viaggi online

Franchising di agenzie online

Se vuoi spendere di meno puoi affidarti ai franchising di agenzie online. Tramite loro potrai proporre offerte e pacchetti di viaggio già creati.

Ti basterà acquistare dei pacchetti già pronti che ti permetteranno di diventare consulente di viaggio, in cui sono compresi il software gestionale, i corsi per essere in grado di farlo funzionare e il necessario per l’assistenza clienti.

I pacchetti per agenzie di viaggio online in franchising partono dai 3000 euro.

Se non hai esperienza nel mondo dei viaggi, puoi sempre frequentare un corso ad hoc e poi decidere quale strada prendere!