By | 29/03/2021
Come creare un business plan ristorante

Creare un business plan (vedi qui https://www.ristobusiness.it/come-fare-business-plan-ristorante/) per il proprio ristorante è fondamentale se si vuole iniziare la propria attività nel migliore dei modi, ossia con una ottima organizzazione e una serie di fattori estremamente importanti non solo per un tipico imprenditore, ma soprattutto per un ristoratore che intende avviare la sua attività.

In particolare, per ottenere il business plan è necessario avere ben chiari i propri obiettivi e comunicarli a chi deve eventualmente dare i soldi richiesti.

Si deve iniziare con una ottima analisi di mercato e si deve quindi essere estremamente preparati, facendo attenzione a non dire cose sbagliate o volte ad alimentare i pregiudizi presenti nei confronti dei ristoratori: infatti non ci si può affidare esclusivamente alle proprie intenzioni o alla buona sorte nonostante la passione verso il proprio lavoro, ma ormai si deve già avere in mente un ottimo mindset volto a prendere sul serio quella parte numerica da ristoratore.

Si deve quindi presentare un’analisi del proprio target, e quindi la clientela che si mira ad acquisire. Si deve poi esplicare il perché si intende aprire una determinata tipologia di ristorante e le altre no. Una volta fatto ciò, sarà possibile scegliere la location scelta e il motivo per cui è stata scelta: questa è fondamentale affinché si abbia il business plan del ristorante, e si deve cercare di vedere la location come luogo isolato e rapportato a stazioni, università e concorrenza al fine di rendere la propria presentazione ancor più soddisfacente.

Il modello di business

Al fine di presentare un modello di business ottimale bisogna cercare di persuadere la banca in questione, e pertanto offrire le seguenti informazioni:

  • Numero di supporti tecnici;
  • Numero dei dipendenti;
  • Chi sono i fornitori;
  • Quali sono i propri processi operativi;
  • Qual è il proprio modello di vendita;
  • Quali sono i propri supporti tecnici.

Queste informazioni, specie se in numero positivo, consentono di far una buona impressione in quanto si hanno dei dati oggettivi, e non solo delle buone intenzioni. La propria forma societaria è anch’essa importante: si consiglia quindi di elencare il capitale sociale, quali siano i propri soci, chi è l’amministratore e quali sono le quote societarie.

Per fondare correttamente una società si consiglia sempre di tenere conto dei patti parasociali. Un ulteriore aspetto fondamentale del business plan per ristorante consiste nella gestione finanziaria ed economica, e quindi: costo del proprio investimento, proiezione finanziaria per almeno i prossimi cinque anni ed infine le risorse finanziarie.

Ebbene, è importante calcolare il proprio stato patrimoniale, il punto di pareggio e soprattutto una valutazione realistica di danni o rischi futuri ed eventuali modi per risolverli facilmente. In conclusione quindi, è possibile affermare che per aprire un vero e proprio ristorante e diventare quindi un imprenditore a tutti gli effetti non sono importanti solo la buona sorte o le buone intenzioni, ma anche tutti i dati oggettivi della propria azienda, dei partner sociali e di ulteriori fattori a cui si deve prestare la massima attenzione.

E’ infatti importante stabilire una ottima connessione con la propria banca e far sì che non solo i propri obiettivi, ma anche i dati restanti, vengano espressi al meglio delle proprie possibilità al fine di far trasparire la massima serietà e soprattutto professionalità. In tal modo, si potrà essere sicuri di un successo assicurato.