By | 06/07/2020
Come diventare web developer

Il mondo della programmazione ti affascina? Allora forse il tuo futuro è quello di diventare un web developer. Una professione sempre più ricercata al giorno d’oggi e, purtroppo, ancora difficile da trovare in Italia, tanto da portare le aziende ad instaurare rapporti da remoto. Non è facile, infatti, trovare un programmatore a livello locale e tante aziende faticano a trovarne uno. Non a caso piattaforme per il telelavoro come ad esempio il noto portale Fiverr, stanno facendo la differenza in questo settore.

Di cosa si occupa un Web Developer

Come riporta Wikipedia: “In informatica lo sviluppatore web (o in inglese web developer), è una figura professionale che si occupa dello sviluppo di applicazioni web, in particolare dello sviluppo del codice sorgente di programmazione, dell’ottimizzazione dei database e dei linguaggi di markup attraverso tecniche di programmazione Web.” Stiamo parlando, quindi, di uno sviluppatore che lavora a stretto contatto con applicazioni web based. Ma, entriamo nello specifico, e vediamo assieme di cosa si occupa questa figura professionale. Cerchiamo di scoprire nel dettaglio di cosa si occupa un Web Developer e qual è il percorso di studi giusto per diventarlo.

Come si diventa Web Developer

Iniziamo dal dire una cosa, sono poche in Italia le università che ti permettono di diventare programmatore nel senso vero del termine. La maggior parte dei programmatori lo diventa soprattutto per passione, tuttavia una laurea scientifica, meglio se in informatica o in alcuni rami di ingegneria non è certo disprezzabile, anzi.

Avere una laurea, al giorno d’oggi, ti consente di partecipare a concorsi mirati ed entrare a far parte di alcune multinazionali che fanno selezione all’ingresso anche basandosi sul titolo di studio del candidato. Tuttavia, come dicevamo, non è necessario per forza avere una laurea per fare il programmatore.

Sono tantissimi in Italia i ragazzi autodidatti che hanno deciso di percorrere questa strada e, nel mondo del lavoro, valgono anche le competenze effettive, oltre i titoli. Non farti prendere dal panico, quindi, il tuo sogno nel cassetto può essere raggiunto. Basta un po di fatica. Per diventare programmatore è bene innanzitutto che tu conosca il funzionamento che c’è dietro un elaboratore, come può essere ad esempio un PC.

È buona norma, quindi, imparare i rudimenti di informatica prima di iniziare. Una volta appresi i rudimenti, potrai iniziare a muovere i tuoi primi passi. Per farlo è necessario imparare la programmazione e concetti che sono alla base di questo lavoro: variabili, algoritmi, funzioni, oggetti e cicli faranno sicuramente parte del tuo lavoro quotidiano. A prescindere dal linguaggio di programmazione nel quale vorrai specializzarti, è bene che tu apprenda fin da subito questi concetti.

Apprese le nozioni basilari di programmazione, non ti resta che scegliere un linguaggio che faccia al caso tuo, magari anche richiesto dal mercato del lavoro. Alcuni esempi possono essere: Python, PHP, Javascript, Java. Questi sono senza dubbio i linguaggi più utilizzati e che ti permetteranno di avere accesso immediato al mondo del lavoro.

Un Web Developer non lavora quasi mai da solo, fa parte di un team di persone. Ognuna di queste è parte integrante del team e permette di coprire tutti gli aspetti di un’applicazione web. Il Web Developer, nello specifico, si occupa soprattutto dei dati, lasciando spazio nella progettazione delle interfaccia a professionisti della UX/UI che si occupano in modo dedicato a questo.

È chiaro che su piccoli progetti, il Web Developer si occupa spesso di tutta la catena di sviluppo, affidandosi a template pronti o CMS preconfezionati come ad esempio WordPress. Molto dipende dalle dimensioni dell’azienda in cui lavora e della difficoltà del progetto sul quale interviene.

Quanto guadagna un Web Developer?

Sicuramente prima di percorrere questo percorso, sarai anche interessato a sapere quanto guadagna un Web Developer nel mercato del lavoro. Stando a quanto riportato da Jobbydoo, lo stipendio medio di un Web Developer è di 1.650 € netti al mese (circa 30.500 € lordi all’anno), superiore di 100 € (+6%) rispetto alla retribuzione mensile media in Italia.

La retribuzione di un Web Developer può partire da uno stipendio minimo di 1.100 € netti al mese, mentre lo stipendio massimo può superare i 3.000 € netti al mese. Ovviamente i fattori sono tanti. Dipende dalla zona in cui lavori (probabilmente un Web Developer a Milano guadagna più di un Web Developer che opera in Sicilia, per una questione di concorrenza e costo della vita), dipende poi dall’azienda in cui lavori, dalle competenze che hai, dall’esperienza e anche dalla tua capacità di contrattazione.