By | 29/07/2020
Come lavare un tappeto in maniera professionale

La pulizia di un tappeto è uno dei lavori più importanti che puoi trovare a casa, negli uffici e negli appartamenti. 

Descriveremo adesso una serie di passaggi importanti per rendere il tappeto immacolato.

Questo tutorial è sviluppato e testato da esperti di pulizia. Ma ovviamente, non è necessario essere un professionista per raggiungere l’obiettivo. Basta un po’ di impegno, quindi cominciamo subito:

Pulisci e arrotola

Se vuoi salvare il tappeto, è molto appropriato che lo porti al lavasecco. Dovrebbe essere sempre tenuto arrotolato in un giornale, evitando così l’assorbimento di umidità. L’ umidità provoca usura su qualsiasi fibra di materiale, compresi i tappeti.

Sia l’umidità che i raggi solari, quando colpiscono direttamente, causano usura sulla superficie. Non vogliamo che il colore sia rovinato.

Pulizia con sale grosso

Il sale è un prodotto molto efficace e che assorbe l’umidità. Devi mescolare in un contenitore un pugno di sale con acqua fino ad avere una pasta densa.

Detta pasta deve essere stesa sul tappeto, lasciandola riposare per alcuni minuti. Una volta che si asciuga, utilizzare una spazzola per strofinare, aspirando i detriti. Con questo sarai in grado di rimuovere tutti i tipi di sporco presenti sulla superficie.

Aceto di alcol per pulire un tappeto

Una sostanza che si consiglia di utilizzare a caldo, essendo un rimedio davvero efficace. Strofina la superficie con uno straccio in microfibra impregnato di questo prodotto detergente. Lasciare riposare per alcuni minuti e rimuovere i resti con un panno pulito e quindi aspirare.

Tappeti di colore scuro

Una leggera quantità di caffè bagnato è adatta per la pulizia di questo tipo di moquette. In questo modo è possibile recuperare la vivacità e la forte tonalità nella caratteristica del suo finale. Una volta che si asciuga, aspirare tutto.

Pulisci un tappeto e rimuovi i cattivi odori

Il bicarbonato di sodio è ideale per neutralizzare i cattivi odori del prodotto. Distribuire il prodotto sulla superficie, lasciarlo riposare per alcuni minuti e quindi aspirare. Oltre ad essere un ottimo smacchiatore, abbatte completamente la concentrazione di sporco.

D’altra parte, è possibile aggiungere oli essenziali di cannella o lavanda per migliorare gli effetti del bicarbonato. Distribuisci tutto con spray e i risultati saranno rapidi e soddisfacenti.

Rimuovi i segni dei mobili

I segni dei mobili possono essere rimossi usando cubetti di ghiaccio applicati sulla superficie interessata. Una volta messi li, dovrebbero essere lasciati sciogliersi, facendo scomparire il rientro. Nel caso in cui il segno sia molto resistente, sollevare delicatamente le fibre con una forchetta.

E ricorda, è molto importante ruotare il tappeto e riposizionarlo almeno una volta all’ anno. In questo modo l’usura sarà uniforme, evitando i segni sulla superficie della struttura.

Come rimuovere efficacemente la polvere

La polvere graffia tutte le fibre e, quando non viene rimossa, le strappa, danneggiando notevolmente il tappeto. Un aspirapolvere potente è l’ ideale, ma se non si dispone di un apparecchio professionale, utilizzare una spazzola. Accessori aggiuntivi non sono necessari, in quanto potrebbero causare un’usura indesiderata.

Pulisci un tappeto e rimuovi le macchie

Le macchie sono i principali mal di testa dei tappeti, soprattutto se il finale è delicato. I migliori prodotti sono quelli specifici per rimuovere le macchie, anche se ci sono alcune soluzioni fatte in casa. I resti possono essere rimossi con carta assorbente, impedendo che si diffonda sul resto della superficie.

Devi pulire dal bordo al centro, ma non fare mai movimenti circolari. Non vogliamo che la macchia si diffonda, tanto meno userai una spugna troppo bagnata . E se hai intenzione di utilizzare una sostanza specifica, esegui un test di controllo in un luogo poco appariscente.

Ciò ti aiuterà a evitare danni e ad essere sicuro che il prodotto sia efficace per la situazione. Alcune macchie più ostinate vengono rimosse come segue:

Macchie di vino rosso

L’acqua gasata è la migliore che puoi usare per strofinare la superficie interessata. Compra della soda e distribuisci il prodotto sulla zona, strofinando delicatamente. Rimuovi i resti e voilà, avrai la macchia completamente rimossa.

Macchie di caffè

Una miscela di sapone a pH neutro con aceto bianco è la migliore possibilità in questa situazione. Il potente potere antibatterico dell’aceto con il corretto livello di acidità del sapone riesce a neutralizzare la macchia. Strofina sempre delicatamente, usando un panno in microfibra o cotone.

Resti di gomma da masticare

Perché non ti verrà in mente di rimuovere direttamente la gomma da masticare. Il prodotto dovrebbe essere indurito con un cubetto di ghiaccio, proprio come se fosse una marca di mobili. Ciò renderà molto più facile la rimozione utilizzando uno qualsiasi dei prodotti che abbiamo descritto in precedenza.

Macchie di inchiostro

Un’altra delle macchie più comuni, da un pennarello, una penna o altri elementi. Utilizzare un panno bianco completamente pulito inumidito con abbondante latte. Vai a dare piccoli pizzichi alla macchia, in modo da poter abbattere tutto lo sporco accumulato.