By | 29/05/2021
Compravendita oro a Roma in cosa consiste

Comprare e vendere oro a Roma può offrirti molte interessanti opportunità. Del resto l’oro rappresenta un bene che non subisce svalutazioni importanti nel corso del tempo, per cui potrebbe anche offrirti una importante rendita futura. Insomma, investire in oro è sempre una buona scelta, ma non bisogna commettere passi falsi. Ecco, quindi, come agire al meglio per evitare errori di cui potrai amaramente pentirti.

Investire nell’oro: come fare?

Probabilmente da qualche tempo ti stai appassionando agli investimenti in oro, ma non sai come agire, perché temi truffe o di sprecare il tuo denaro. Queste sono tutte preoccupazioni normali per i non addetti ai lavori, per questo bisogna evitare scelte frettolose e pianificare un preciso e accurato programma di investimento.

Ti stai chiedendo come investire in oro?

Sul punto la prima cosa da fare è stabilire il tuo limite di spesa, quindi decidere quanti soldi sei disposto ad impiegare per comprare e vendere oro a Roma. Non si tratta di un aspetto di poco conto, perché in base alle tue possibilità potrai fare degli acquisti mirati e adatti alle tue esigenze.

Ad esempio se vuoi investire in oro, ma devi fare i conti con un budget limitato, dovrai puntare sull’acquisto delle monete, come ad esempio le sterline, che hanno un costo ben definito e accessibile. Se, invece, hai molto denaro disponibile, l’ideale sono di certo i lingotti puri o da 750 carati. Tutto questo perché il prezzo dei lingotti comprende anche gli oneri di spedizione e di realizzazione, voci che potrebbero rendere l’investimento non conveniente se ordini una quantità esigua.

Investire nell’oro vuol dire anche stabilire un tempo, almeno in maniera approssimativa. Vuoi, ad esempio, immobilizzare le somme solo per qualche mese perché poi sarai certo che avrai bisogno di liquidità, oppure puoi attendere anche tempi lunghi? Tante volte poter aspettare ti garantisce la possibilità di conseguire guadagni maggiori di quanto avresti sperato. Ecco come mai gli investimenti in oro vengono spesso frazionati, fra lingotti puri, da 750 carati e monete. In questo modo, quando necessario, potrai vendere solo una parte dei beni, senza compromettere l’intero investimento iniziale.

Come investire in oro: l’errore da non fare

Per investire nell’oro non bisogna necessariamente essere degli esperti di quotazioni e di metalli preziosi. In ogni caso, è bene non compiere degli errori gravi, fra cui quello di comprare e vendere oro a Roma presso le normali gioiellerie.

Molti infatti, sono convinti di acquistare anelli, bracciali, collane e altri accessori credendo di investire in oro. Nulla di più sbagliato.

Devi infatti considerare che quando compri un gioiello andrai a pagare il costo della manifattura e il rincarico del gioielliere, voci che non potrai recuperare in fase di vendita. Così facendo sarà davvero impossibile ottenere un buon profitto. Ecco perché dovresti orientarti solo su monete e lingotti.

Investimenti in oro: altre considerazioni

Se hai definito il budget di spesa e un tempo per immobilizzare le somme, ma ti stai chiedendo ancora come investire in oro, sappi che c’è ancora un altro aspetto da non trascurare. Si tratta della custodia del tuo oro.

Una volta che avrai acquistato lingotti e monete dovrai infatti preoccuparti di salvaguardare al meglio questi beni. Hai già un posto sicuro? In mancanza potresti affittare una cassetta di sicurezza presso un istituto di credito.

Come vedi, puoi impiegare le tue somme al meglio compiendo scelte ragionate, senza farti prendere la mano da investimenti aleatori. Sopratutto se sei alle prime armi dovrai muoverti con prudenza. L’oro potrà dare grandi soddisfazioni.