By | 18/09/2020
Perché e come assumere un esperto SEO

Il problema è che la SEO è spesso troppo complicata per un’azienda per poterla gestire internamente senza un esperto SEO nell’organico. Lo staff del marketing sarà in grande svantaggio e non è in grado di gestire tutti gli aspetti della SEO tecnica, della ricerca delle keyword, dell’ottimizzazione on-page, della costruzione di link interni ed esterni.

Inoltre, quando il sito Web della tua azienda subisce cali del traffico di ricerca organica o vive momenti di crescita, il personale di marketing potrebbe non avere l’esperienza sufficiente per l’analisi dei dati in modo tale da capire il motivo per cui il tuo traffico di ricerca organico tende in una certa direzione.

Considerando che Google è spesso la principale fonte di traffico di un’azienda, il rapporto costo/opportunità di non avere a portata di mano un esperto SEO è spesso troppo grande per essere ignorato.

La selezione di un esperto SEO è complicata. Devi essere coinvolto durante il processo di proposta, sapere cosa cercare e porre le domande giuste. Più sei informato, più è probabile che tu scelga il consulente SEO giusto per la tua attività. Vediamo qualche punto da considerare.

Ciò che rende valido un esperto SEO

Un buon consulente SEO si inserirà il più possibile nella tua attività perché solo questo approccio consente di identificare la gamma di opportunità per la tua azienda di aumentare il traffico di ricerca, i lead e/o le vendite organici. I seguenti attributi sono segni di un buon esperto SEO.

Un buon esperto SEO comprende i tuoi obiettivi di traffico ed entrate

Senza la conoscenza di questi obiettivi, che sono specificati nella guida qui su jfactor, è difficile sia per te che per il consulente SEO misurare il successo. A volte, l’obiettivo iniziale è semplicemente “iniziare a crescere”. All’inizio va bene, ma una volta ottenuta una certa trazione, è bene fissare alcuni obiettivi specifici.

Un valido professionista SEO scoprirà la tua proposta di valore unica e ne farà leva

Conoscere ciò che rende unica la tua azienda consente al consulente SEO di distinguere tra keyword diverse, ottimizzare i metadati con CTA, sfruttare le tue risorse e fornire suggerimenti per rendere i tuoi contenuti più avvincenti e in linea con l’offerta unica della tua azienda.

Un buon consulente SEO dovrebbe formare te e il tuo staff sulle migliori pratiche SEO

È importante per te (e il tuo staff) comprendere le raccomandazioni che il tuo esperto SEO sta formulando. Ove possibile, un buon consulente SEO fornirà link alla documentazione di origine a supporto delle raccomandazioni e citerà casi studio che mostrano perché le tattiche specifiche funzionano e sono generalmente accettate come tattiche “sicure”.

Un buon consulente SEO sarà onesto sul tuo potenziale di posizionamento

Molte aziende semplicemente non dispongono di un profilo aziendale sul web sufficiente per posizionarsi in modo competitivo sulle keyword più cercate. Un buon esperto SEO sarà onesto e diretto su questo, e aiuterà a identificare le keyword meno competitive che la tua azienda può posizionare in modo competitivo. La chiave qui è che il tuo consulente SEO ti aiuta a scegliere come target le parole chiave più pertinenti e più adatte al tuo business.

Un valido esperto SEO sarà in anticipo su quanto tempo ci vorrà per raggiungere i risultati

La SEO richiede tempo. Google è lento. Non è un caso che una stima veritiera di quanto tempo ci si mette a posizionare un sito su determinate keyword può essere nell’ordine di tre, sei o anche nove mesi di lavoro prima di apprezzare un notevole aumento del traffico organico. Ciò dipende dalla concorrenza nel settore, dall’autorità del dei link che si guadagnano, dalla quantità e qualità dei contenuti, dai problemi tecnici attuali, ecc. Diffida da qualsiasi professionista SEO che afferma di poter essere in grado di posizionare in alto un sito in breve tempo. Se la SEO fosse uno sport sarebbe una maratona, non una corsa sui cento metri.