By | 31/03/2021

Tutti sappiamo che una buona routine di esercizi possono aiutare a mantenere in buone condizioni la propria salute fisica e mentale, e questo è ancora più importante per chi lavora da casa.

Non poter andare in palestra non è un buon motivo per interrompere l’attività fisica: piuttosto è un’opportunità per continuarla anche tra le mura di casa, in modo da dare un senso a questa nuova normalità.

Per allenarsi non c’e bisogno di avere a disposizioni grandi spazi, bensì gli esercizi giusti e un’attrezzatura minima sono più che sufficienti per riuscire nell’intento. 

Inoltre, gli studi indicano che l’esercizio regolare aiuta a migliorare il sistema immunitario, aumentando la capacità del corpo di combattere le malattie comuni.

Per esempio, durante la stagione dell’influenza, un aumento temporaneo della temperatura corporea causato dall’attività fisica può inibire la crescita di alcuni batteri.

Tuttavia, fare esercizio quando si sta male significa costringere il proprio sistema immunitario a lavorare a pieno regime, ragion per cui bisogna fare sempre attenzione alla durata, all’intensità, alla frequenza e al tipo di esercizio, o si rischia una diminuzione temporanea della funzione immunitaria.

Dunque, essere fisicamente attivi dovrebbe essere tra le maggiori priorità durante un periodo come questo. L’attività fisica è, come abbiamo detto, uno strumento prezioso per mantenere in buone condizioni sia la salute fisica che mentale, e proprio per questo motivo è necessario trovare modi innovativi e creativi per allenarsi in casa.

Entrando più nel dettaglio, quali sono i reali benefici di fare attività fisica regolarmente, anche restando a casa propria?

1. Migliora lo stato d’animo in modo naturale 

L’attività fisica regolare può alleviare lo stress, l’ansia, la depressione e la rabbia. Avete presente quella sensazione soddisfacente che si prova dopo essersi allenati? Pensatelo come una pillola felice senza effetti collaterali. La maggior parte delle persone si sente meglio nel tempo quando l’attività fisica diventa una parte regolare della loro vita.

La riduzione delle attività sociali ha portato molte persone ad uno stato di ansia profondo, o addirittura di depressione. Oltre allo stress quotidiano a cui siamo sottoposti anche in periodi normali, questa nuova situazione genera insicurezze (cosa succederà?, quando finirà?, Dove andremo a finire?) e anche pensieri negativi (riuscirò a far fronte alle mie responsabilità professionali e finanziarie?), tipici degli stati depressivi.

L’esercizio fisico è un anti depressivo naturale, poiché genera alti livelli di dopamina durante la sua pratica. Pertanto, allenarsi aiuterà a rimanere psicologicamente positivi, ed agirà come un “vaccino” contro gli stati di ansia e depressione.

2. Aiuta a mantenere una forma fisica sana e resistente

Senza un’attività fisica regolare, il corpo perde lentamente la sua forza, la resistenza e la capacità di funzionare correttamente. È come il vecchio detto: “L’uomo non smette di giocare perché diventa vecchio, diventa vecchio perché smette di giocare”. L’esercizio fisico aumenta la forza muscolare che, a sua volta, aumenta la capacità di svolgere altre attività fisiche, tenendo sempre presenti anche le corrette abitudini alimentari da seguire

3. Una regolare attività fisica tiene lontane le malattie

Passare troppo tempo seduti, o essere troppo sedentari, può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e ictus. Uno studio ha dimostrato che gli adulti che guardano la televisione più di 4 ore al giorno hanno un rischio aumentato dell’80% di morte per malattie cardiovascolari.

Al contrario, essere attivi ed esercitarsi regolarmente, aiuta l’abbassamento della pressione sanguigna, aumenta i livelli di colesterolo buono, migliora la circolazione, e tiene sotto controllo il peso.

4. Allenarsi allunga la vita

È vero che i 70 anni sono i nuovi 60, ma solo se si è in salute! Le persone che sono fisicamente attive, e con un peso nella norma, vivono circa sette anni di più di quelle che sono inattive e obese.

E la parte più importante è che rimanere attivi ritarda o previene le malattie e le condizioni croniche associate all’invecchiamento. Pertanto, gli adulti attivi mantengono la loro qualità di vita e l’indipendenza più a lungo rispetto a chi non include l’attività fisica nella propria quotidianità.